“” La corruzione è fatale … “” (Luigi Einaudi)

Luigi Einaudi nel 1943 scrisse: “La corruzione è fatale. Se, come è naturale, il capo supremo non può attendere a tutto e deve delegare le sue facoltà a qualche migliaio di sottocapi e gerarchi, chi potrà impedire che costoro abusino della loro situazione?…Ecco diffusa la lebbra della corruzione pubblica, della mancia in paesi che prima ne erano immuni: ecco diventata caratteristica dei paesi civili la consuetudine levantina del bakscisch. Ecco verificarsi un regresso spaventoso nella compagine sociale e politica del paese”.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *