L’asilo con il coworking ce lo facciamo da noi

Eccoci a Milano, in preda all’adrenalina da Expo, alla scoperta di Piano C, il coworking delle mamme, pensato da una donna che ha trovato il modo di conciliare la sua vita lavorativa con la maternità, e che ha trasformato il suo progetto in una realtà praticamente unica in Italia.

Se vi immaginate il solito spazio Coworking in edificio di archeologia industriale, cadente all’esterno e tirato a lucido all’interno, con arredi minimalisti in legno chiaro tipo catalogo di mobili di design, allora il Piano C, il COWO di Via D’Orsenigo a Milano a due passi da Porta Romana, vi stupirà in tutti i sensi.
Lo spazio è ricavato all’interno di un grosso appartamento al piano rialzato di una palazzina residenziale costruita come si usava fra gli anni sessanta e settanta, con il giardinetto intorno, un pò retrò vista con i gusti di oggi. All’interno cambia tutto, il luogo è vissuto ed accogliente, con alcuni elementi di arredo di grande personalità, tipo i tavoli in EcoBen, un materiale ricavato da due fogli di plexiglass incollati ad una anima di nido d’ape in cartone, una vera raffinatezza. Entrando la sala lavoro, coworking classico, tavolone, sedie, scaffali, poi la cucina e le sale riunione. Al fondo dell’appartamento la sorpresa: uno spazio bimbi coloratissimo e pieno zeppo di giochi, che accoglie piccolini dai tre mesi ai tre anni. Ed ecco Spazio C: da una parte le mamme che lavorano, dall’altra i bimbi che giocano accuditi dalle educatrici. E il nome, “Piano C”, è il contenitore e assieme il contenuto: le mamme trovano il modo di conciliare impegni e maternità, in una rete di relazioni e di servizi preziosa per la gestione dei tempi, che consente di recuperare spazi di autonomia e costruire nuove opportunità. L’offerta dei servizi condivisi è ampia e continuamente aggiornata: comprende il pagamento delle bollette, la spesa domestica o corsi di formazione degni del miglior incubatore di start-up. E soprattutto l’idea: Piano C nasce nel 2012 dall’iniziativa di Riccarda Zezza e vince il premio del “miglior progetto di innovazione sociale d’Europa” dato dalla Banca Europea degli Investimenti, dimostrando cosa sono le politiche attive per il lavoro, oppure cosa serve e come dovrebbe funzionare un Coworking. Tra avere figli rinunciando al lavoro, o lavorare e rinunciare alla maternità ecco il Piano C, fare la mamma e lavorare. Se mancano gli asili si fa un baby parking annesso al coworking, o se si preferisce un coworking con dentro il micronido, condividendo le spese per la postazione e soprattutto per chi guarda il bimbo, o i bimbi.
E Piano C non è solo un posto per mamme. Ci sono anche i papà, che alla fine spesso hanno gli stessi problemi delle loro gentili consorti, con urgenze e necessita’ del tutto analoghe.
I prezzi sono quelli soliti: 300 Euro la postazione al mese, compreso il servizio di baby-parking. E quel servizio, per le neo mamme e i neo papà, non ha prezzo.

Info: http://www.pianoc.it

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *