Lo shale-oil analizzato da Fabio Scacciavillani

Articolo sintetico, ma molto chiaro, di Fabio Scacciavillani sullo shale e sul prezzo del petrolio.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/08/petrolio-nel-regolamento-conti-arabia-russia-iran-prezzo-crolla/1250657/
Particolarmente interessanti sono gli effetti dei prezzi calanti (deflazione) che non sempre sono cattivi. La deflazione è l’effetto positivo della concorrenza e dell’innovazione. Solo dove i prezzi sono controllati da monopoli e Stati “sovrani” i prezzi non si abbassano. Nell’articolo ad esempio viene ricordato che …”un prezzo intorno a 70 dollari a Riad è accettabile per un paio di anni se sfoltisce il numero dei concorrenti americani”. L’articolo fa riferimento al prezzo “politico” sopportabile dai bilanci governativi; concetto estendibile a tutti i paesi OPEC. Mentre il prezzo industriale (costo di estrazione) sopportabile dai paesi OPEC è enormemente più basso.

Sospetto che ne vedremo delle belle.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *