Questa Camera è in affitto; al momento non ammobiliata.

“” Cromwell (…) il 20 aprile 1653 avanzò a grandi passi nella Camera dei Comuni durante un dibattito, afferrò dal tavolo dello Speaker la proposta di legge in discussione e si rivolse al Parlamento come solo lui sapeva:

E’ più che tempo che io ponga al vostro starvene seduti in questo posto, che avete disonorato con il vostro disprezzo di ogni virtù e lordato con il vostro praticare ogni vizio. Siete una masnada faziosa, nemici di ogni buon governo. Siete un branco di mercenari miserabili e come Esaù vorreste vendere il vostro paese per un piatto di lenticchie e come Giuda tradireste il vostro Dio per qualche pezzo di denaro. C’è una singola virtù ancora rimasta tra di voi? C’è un solo vizio che non possediate? Non possedete più religione del mio cavallo. L’oro è il vostro Dio. Chi di voi non ha barattato la propria coscienza con bustarelle? C’è in mezzo a voi un solo uomo a cui importi il bene del Commonwealth? Voi sordide prostitute non avete forse profanato questo sacro luogo e trasformato il tempio del Signore in una tana di ladri grazie ai vostri immorali princìpi e scellerate abitudini? Siete divenuti insopportabilmente odiosi all’intera nazione. Voi, che siete delegati qui dal popolo per raddrizzare i torti, siete voi stessi diventati il più grande dei torti. Il vostro paese perciò mi chiama per ripulire questa stalla di Augia ponendo fine alla vostra iniqua condotta in questa Camera; cosa che con l’aiuto di Dio e la forza che mi ha dato sono ora venuto a fare. Vi comando perciò, a rischio della vostra propria vita, di andarvene immediatamente da questo posto.

A questo punto fece entrare il colonnello Worsley con trenta moschettieri e continuò:

Fuori! Affrettatevi! Schiavi venali andatevene! Suvvia! Portate via quel gingillo lucciante (la mazza cerimoniale, sinbolo del potere parlamentare) laggiù e chiudete le porte. In nome di Dio, andatevene!

O per dirla come le parole del segretario della Camera, “Sua Eccellenza il Generale pone fine alla Camera: la Camera non concorda”.

(…) manifesto satirico appeso da un ignoto membro del pubblico al portone dei Commons: “Questa Camera è in affitto; al momento non ammobiliata”.””

Richard Newbury, “Oliver Cromwell”, 2013, pg. 189-191

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *