#Innovazione è la parola ambigua di oggi

Secondo questo interessante articolo alcuni schemi intellettivi dei topi sembrano essere simili a quelli umani. Fra i tanti non ancora compresi o scoperti, due sono i meccanismi intellettivi investigati:

– L’automatismo delle regole – efficacemente ripetitivo (replica il successo delle buone decisioni) è di rapida esecuzione ed evita di reinventare l’esperienza già vissuta

– Il riconoscimento di fenomeni analoghi, che ci consente di imparare dalle nuove esperienze. Consente di trovare soluzioni efficaci a problemi mai prima incontrati e di individuare nuove regole.

Quale dei due meccanismi è intelligenza? Forse la combinazione di entrambi?

Non è questa la funzione delle regole e dell’innovazione nella società?  Leggi e norme che consentono comportamenti efficienti? Meccanismi di apprendimento, di adattamento all’ambiente, di cambiamento continuo che rinnovano frequentemente e velocemente i nostri comportamenti sociali?

Se l’ipotesi fosse che uno sintomi dell’intelligenza è anche la capacità di adattamento e cambiamento, avremmo un criterio di valutazione sociale del Paese e dei suoi Amministratori

https://hbr.org/2015/01/rats-can-be-smarter-than-people?utm_campaign=Socialflow&utm_source=Socialflow&utm_medium=Tweet